«

»

Feb 26

Canale di Panama

Stretto di Panama

Immagine 1 di 49

Stretto di Panama

 

Il canale di Panama è un canale artificiale che attraversa l’istmo di Panama. Lungo 81,1 km compresi i prolungamenti in mare, unisce l’Oceano Atlantico con il Pacifico. Ha una profondità massima pari a 12 m, la larghezza varia tra i 240 e i 300 m nel lago Gatún, mentre è di 90–150 m nel tratto del taglio della Culebra. Esso è costituito da un sistema di chiuse, con 6 conche, che permette alle navi di superare un dislivello totale di 28 m, evitando alle navi dirette da porti del Pacifico a quelli dell’Atlantico e viceversa la circumnavigazione dell’America meridionale. Il tempo di percorrenza è di circa 4/5 ore.

 

L’imboccatura in corrispondenza del mare dei Caraibi si trova adiacente al porto di Cristóbal nella baia di Limon. Le navi provenienti dall’Atlantico e dirette nel Pacifico, dopo aver percorso l’impianto di risalita, composto dalle tre Gatún Locks, attraversano il lago Gatún, la zona di Gamboa, lo stretto di Culebra, giungendo poi alla chiusa di Pedro Miguel, passano poi, dopo un primo salto di livello di circa 9 metri, nel lago di Miraflores, il quale dà accesso alle due chiuse di Miraflores raggiungendo all’uscita di queste il livello del mare presso il porto di Balboa. Segue la navigazione passando il ponte delle Americhe fino a giungere poi nel golfo di Panamá.

 

Il canale è attraversato da migliaia di navi all’anno per un tonnellaggio di decine di milioni di tonnellate in entrambi i sensi. Nel 2009, 14.342 navi hanno attraversato il canale, trasportando 198.014.288 tonnellate di cargo. Il pedaggio dovuto per la navigazione è la principale fonte dell’economia dello stato di Panamá.

 

Per maggiori informazioni visitare la fonte Qui 

 

 

Lascia un commento