«

»

Feb 24

Rio de Janeiro

Rio de Janeiro

Immagine 1 di 82

Rio de Janeiro

 

 

 

Rio de Janeiro (che significa Fiume di gennaio in portoghese) è una città del Brasile, capitale dell’omonimo stato confederato. La città ha una popolazione di circa 6.186.710 abitanti (secondo il censimento IBGE del 2009), e occupa una superficie di 1.256 km². La popolazione compresa nell’area metropolitana è circa 12 milioni. Rio è la seconda città del Brasile dopo San Paolo e fu la capitale della nazione dal 1763 fino al 1960, dopo Salvador da Bahia e prima di Brasilia.

La città è famosa per le sue attrattive turistiche tra cui: le spiagge di Copacabana e Ipanema, per la gigantesca statua liberty di Gesù, nota come Cristo Redentore (“Cristo Redentor”) sul monte Corcovado, per il Pão de Açúcar (Pan di Zucchero), con la sua funivia, e per il suo annuale carnevale, il più celebre al mondo.

Rio de Janeiro contiene anche la più grande foresta all’interno di un’area urbana, la Floresta da Tijuca. L’attuale sindaco è Eduardo da Costa Paes, in carica dal 1º gennaio 2009 del PMDB.

Secondo la classificazione dei climi di Köppen, Rio de Janeiro ha un clima tropicale della savana (Aw), caratterizzato da una stagione delle piogge che va da dicembre a marzo che nell’emisfero australe coincide con l’estate.

La temperatura minima media annuale è di circa 21 °C, la temperatura media massima è di 27 °C, e la temperatura media è di 24 °C. La precipitazione media annua è di 1173 mm. Temperature inferiori ai 10 °C sono molto rare. La temperatura può variare a seconda della quota, della distanza dalla costa, e del tipo di vegetazione. L’inverno porta temperature miti e minori precipitazioni rispetto all’estate.

Temperature massime nell’ordine dei 28 °C si verificano lungo tutto l’anno. La temperatura effettiva non supera quasi mai i 40 °C ma la percepita può arrivare a 45 gradi durante l’Estate australe, tuttavia nel febbraio 2010 la massima effettiva raggiunta è stata di 46° gradi. Lo stesso anno Rio è stata la seconda città più calda al mondo dopo Accra nel Ghana.

Lungo la costa, soffia la brezza alternativamente da e verso l’entroterra, modificando di conseguenza la temperatura. A causa della sua posizione geografica, la città durante l’autunno e l’inverno, è spesso raggiunta da fronti di aria fredda in avanzata dall’Antartide. Nel periodo estivo possono avere luogo rovesci di forte intensità, aumentando il rischio di inondazioni e frane. L’area montana registra una maggiore piovosità, costituendo una barriera al vento umido di provenienza atlantica.

 

Per maggiori informazioni visitate la fonte Qui

 

 

 

 

Lascia un commento