«

»

Feb 24

Las Vegas

Las Vegas

Immagine 1 di 49

Las Vegas

 

 

Las Vegas è una città degli Stati Uniti d’America, capoluogo della contea di Clark nello stato del Nevada.

 

È famosa per essere la capitale del divertimento, dello shopping e del gioco d’azzardo, in rivalità con la paragonabile città di Reno. Quello che viene comunemente chiamato “Las Vegas” è in effetti un insieme di unità amministrative diverse: la città di Las Vegas propriamente detta, la città di North Las Vegas, la città di Henderson e inoltre una vasta area “unincorporated” (cioè non costituita in città ma sotto la diretta gestione della contea), area che include la “Strip”, una lunga strada, per la maggior parte dritta o lievemente curva. Ai lati di essa sono presenti molti negozi, hotel e casinò.

L’area metropolitana di Las Vegas, che comprende tutta la contea di Clark, è quella a più forte crescita demografica negli Stati Uniti: nel 2005, secondo le stime, era abitata da circa 1.950.000 persone. Si trova a circa 270,5 miglia (435,2 km) a nord-est da Los Angeles.

Il gioco d’azzardo legalizzato, la disponibilità di alcolici ad ogni ora del giorno e della notte ed una certa scelta in fatto di spettacoli “per adulti” (non la prostituzione che, nella Contea di Clark, è illegale) hanno procurato a Las Vegas il soprannome di “Sin City” (“Città del peccato” o “Città del vizio”), ma l’amministrazione locale e l’ufficio del turismo preferiscono di gran lunga “The Entertainment Capital of the World” (“La Capitale Mondiale dell’Intrattenimento”).

Assieme all’economia, anche l’immagine della città è in forte crescita. Ne è testimonianza il fatto che, negli ultimi anni, è stata frequentemente scelta come ambientazione per serie televisive e film di grande successo.

Las Vegas sorge nel deserto del Mojave. Di conseguenza, il paesaggio naturale è secco, roccioso, con vegetazione scarsa. La generale aridità del territorio circostante rende ancora più evidente l’abbondanza d’acqua utilizzata in città per scopi puramente decorativi, come alimentare il verde artificiale o riempire i laghi e le fontane che molti casinò hanno installato. Si tratta, forse, di uno spreco, ma il risultato di stupire il visitatore è sicuramente raggiunto. L’amministrazione comunale cerca, suggerendo la procedura nota come Xeriscaping (“giardini” di pietrisco bianco, ciottoli e rocce abbinati a qualche pianta di aloe e cactus), di convincere gli abitanti a rinunciare al prato all’inglese ed a ricorrere, per il giardinaggio, a specie vegetali autoctone e, quindi, più parche nei consumi.

 

Per maggiori informazioni visitate la fonte Qui 

 

 

 

Lascia un commento